mercoledì 21 novembre 2018

19, 21 e 22 DICEMBRE 2018: la XVI Festa dei Beni Culturali e
il catalogo della mostra

L'Archeoclub presenta la XVI Festa dei Beni Culturali che chiude la mostra frutto delle ricerche condotte sul contesto storico della prima guerra mondiale legato alle vicende dei cittadini di Licodia Eubea sotto le armi. Nel corso degli anni l'associazione, nell'ambito di questa iniziativa, ha presentato moltissimi lavori di recupero, di restauro e di ricerca condotti sul territorio: durante la XIV edizione, vennero presentati i lunghi lavori di recupero della biblioteca dei Padri Cappuccini e il restauro di un libro dei salmi del 1688. Nel corso della XV edizione furono invece presentati i lavori di riordino del museo etnografico "P. Matteo Coniglione". Quest'anno saranno tre le giornate dedicate a quella che è ormai una consolidata consuetudine dell'Archeoclub di Licodia: nell'ultima giornata verrà presentato il catalogo che raccoglie e integra il numeroso materiale raccolto nel percorso espositivo dedicato ai "figli di Licodia Eubea" nella Grande Guerra. Continuate a seguirici: a breve vi aggiorneremo sulle altre iniziative.

martedì 13 novembre 2018

4 novembre 2018: RestaurArte e la presentazione del progetto per il monumento ai caduti

NON SOLO UNA MOSTRA: LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO DI RESTAURO DEL MONUMENTO AI CADUTI OPERA DI JUVARA

Le manifestazioni del 4 novembre 2018 di Licodia Eubea, fortemente sostenute e volute dall'Archeoclub, che nell'ultimo anno ha lavorato ad una serie di appuntamenti e ad una mostra che ricorda gli anni della prima guerra mondiale, rientrano nelle iniziative che possono fregiarsi del logo ufficiale del Centenario della Grande Guerra, concesso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. 
La mattina del 4, nella giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, sono stati ricordati i 74 giovani di Licodia morti al fronte tra il 1915 e il 1918. Alla deposizione della corona di alloro presso il monumento ai caduti della città, sono intervenute le autorità, la cittadinanza, gli alunni delle scuole elementari e medie e l'Associazione Musicale Licodia Sinfonica "Paolo Costa". L'Archeoclub alle ore 19.00, ex chiesa di S. Benedetto e S. Chiara, ha presentato, nell'ambito di RestaurArte, il progetto di restauro del monumento ai caduti. La serata, apertasi con la lettura dei 74 nomi dei caduti licodiani, è proseguita con la proiezione del video che ha mostrato ai presenti il progetto di intervento sulla pregevole opera marmorea dell'artista catanese Salvatore Juvara. Le parole del presidente Giacomo Caruso e lo stesso filmato hanno reso noto l'intento  non solo di restaurare il monumento ma anche di realizzare un murale sul prospetto del "Palazzo Gurfolino" che ricordi l'antica chiesa dello Spirito Santo, che su quel luogo sorgeva, demolita sul finire degli anni '60 del secolo scorso. II murale, progettato dai due giovani artisti Michele Pio Barbagallo e Mikhail Albano, adiacente allo spiazzo in cui oggi è collocato il monumento ai caduti, assieme al restauro e alla sistemazione della piazzetta, rientra nell'idea di riqualifica dell'Archeoclub di questa importante parte del centro storico della città. Dopo l'intervento del sindaco del Comune di Licodia Eubea il dott. Giovanni Verga e dell'Assessore alla cultura Dario Tripiciano, si è assistito allo straordinario concerto di musica da camera dell'Oneiroi Quintet composto dai maestri Marco Badami, Filippo Di Maggio, Massimo Cantone, Paolo Pellegrino e Marco Salvaggio.