giovedì 4 luglio 2019

Tradizioni musicali a Licodia Eubea, 12 luglio 2019

E' importante la corretta tutela e valorizzazione di un patrimonio quanto mai vulnerabile come quello immateriale. La comunità di Licodia Eubea, ancora detentrice di una lunga e antica tradizione relativa al canto e alla melodia popolare, ospita un convengo, organizzato dall'Associazione Santissimo Crocifisso, rivolto interamente alla tutela della tradizione musicale di Licodia Eubea. 
Al convengo, che avrà luogo giorno 12 luglio alle ore 21.00, aderisce anche l'Archeoclub di Licodia Eubea.
Interverranno il presidente dell'Associazione SS. Crocifisso Giacomo Caruso, l'assessore alla cultura del comune di Licodia Eubea Dario Tripiciano, l'etnomusicologo Giuseppe Giordano, Salvatore Granata, studioso di tradizioni siciliane e Luca Recupero dell'Associazione MoMu.

domenica 30 giugno 2019

Visita ai siti archeologici di Caucana e Mezzagnone

Domenica 23 giugno 2019 i soci dell'Archeoclub di Licodia hanno visitato le aree archeologiche di Caucana e Mezzagnone nel comune di Santa Croce Camerina (RG).
Ha guidato i soci alla visita del villaggio bizantino di Caucana e dell'edificio antico di Mezzagnone Giovanni Modica coautore con Giovanni Di Stefano del volume L'edificio antico di Mezzagnone edito da Baglieri, presentato a Licodia Eubea durante Il maggio dei libri 2019, organizzato dalle associazioni culturali SEN e Archeoclub.








lunedì 17 giugno 2019

Natura Rerum. Personale di pittura di Salvo Caruso



Continua la programmazione culturale dell'Archeoclub di Licodia Eubea con l'inaugurazione delle personale del pittore Salvo Caruso. 
Le opere, pervase dalle atmosfere e dai colori del paesaggio ibleo, saranno visibili a partire da giorno 22 giugno 2019 presso lo spazio culturale della antica Chiesa di San Benedetto e Santa Chiara di Licodia Eubea.
Durante la serata si assisterà all'esibizione musicale del Duo Bonanno, violino e violoncello. Sarà anche possibile degustare il Nero d'Avola "Kudyah" delle cantine "Terre di Giurfo".



Nato a Comiso (RG) nel 1967. Ha studiato all’Istituto d’Arte di Comiso e all’Accademia di Belle Arti di Catania. A Catania frequenta il laboratorio di teatro visivo diretto da Fabrizio Crisafulli. Nel 1991 entra a far parte del gruppo il Pudore Bene in Vista, con il quale partecipa ad una serie di manifestazioni in diverse città europee. Partendo da esperienze legate al cinema, al video sperimentale e successivamente al teatro, il suo percorso artistico è contraddistinto da una ricerca sul paesaggio degli iblei e sulle sue architetture urbane e ancora sulla figura umana. Il suo linguaggio risente della lezione iperrealista mediata da una nostalgia tipicamente siciliana perciò si può parlare di realismo magico. Vive e lavora a Ragusa.

                                             (www.salvocaruso.it)